Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Cookie Policy Approvo

Tra le nuove misure inserite nel DL n. 7344/2021, c.d. “Decreto Sostegni Bis”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 25 maggio, l’articolo 44 prevede l’erogazione anche per i mesi di aprile e maggio 2021 del bonus ai collaboratori sportivi inquadrati nel regime dei compensi di cui all’art. 67, co. 1, lett. m), T.U.I.R.

 

L’indennità, sarà erogata da Sport e Salute in via automatica, senza quindi dover presentare una nuova domanda, ai collaboratori sportivi già beneficiari dell’indennità per i mesi precedenti che, in conseguenza dell’emergenza da COVID-19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività e che sono in possesso dei requisiti previsti.

 

Il termine perentorio per confermare il possesso dei requisiti è alle ore 24.00 del giorno 4 giugno 2021.

 

L’indennità spettante   

Come per la prima indennità del 2021, relativa al periodo gennaio – marzo, l’importo sarà differenziato in base all’ammontare dei compensi percepiti nell’anno 2019 come segue:

  • ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura superiore ai 10.000 euro annui, spetta la somma di euro 2.400;  
  • ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura compresa tra 4.000 e 10.000 euro annui, spetta la somma di euro 1.600; 
  • ai soggetti che, nell’anno di imposta 2019, hanno percepito compensi relativi ad attività sportiva in misura inferiore ad euro 4.000 annui, spetta la somma di euro 800. 

 

Un importante novità da segnalare è che ai fini della determinazione dell’ammontare dell’indennità, Sport e Salute utilizzerà il dato che verrà fornito dall’Agenzia delle Entrate in merito ai compensi sportivi percepiti nell’anno 2019 e non più quelli dichiarato dal beneficiario nella prima domanda presentata a Sport e Salute.

 

I requisiti richiesti

In analogia con la procedura seguita per l’erogazione automatica relativa alle mensilità precedenti, i Collaboratori Sportivi già beneficiari dovranno confermare, nella piattaforma informatica, che:

  • l’attività relativa al rapporto di collaborazione sia cessata, ridotta o sospesa a causa del COVID
  • di non essere beneficiari di altri redditi, quali:
  • reddito di cittadinanza 
  • reddito di emergenza 
  • redditi da lavoro autonomo 
  • redditi da lavoro dipendente e assimilati 
  • pensioni di ogni genere e gli assegni ad esse equiparati, con esclusione dell’assegno ordinario di invalidità 
  • di non aver usufruito delle misure del Cura Italia con misure come cassa integrazione o altre indennità erogate da INPS opercepito ristoro per reddito di ultima istanza.

 

Sport e Salute S.p.A. effettuerà verifiche sull’effettiva sussistenza dei requisiti richiesti dalle predette norme per l’assegnazione dell’indennità provvedendo, in caso di esito negativo, al recupero delle somme erogate con tutte le conseguenti responsabilità per indebita percezione di contributi pubblici (ex art. 316-ter. c.p.).

 

 

La procedura da seguire

Nelle prossime ore, ai collaboratori sportivi che hanno già ricevuto l’indennità per uno dei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, novembre, dicembre 2020 e/o gennaio-febbraio-marzo 2021, verrà inviata la mail contenente il link per confermare, o meno, la sussistenza dei requisiti previsti per i mesi di aprile e maggio o, in mancanza, per rinunciare all’indennità apponendo il flag sull’apposita casella.

 

L’indennità è complessiva e pertanto non è possibile confermare o rinunciare separatamente per ogni singola mensilità: la conferma dei requisiti o la rinuncia deve farsi unitariamente in riferimento ai due mesi di  aprile e maggio.

 

La mail, secondo quanto specificato nelle FAQ aggiornate, verrà inviata anche agli aventi diritto che avevano rinunciato alle indennità di gennaio/marzo 2021.

 

Per chi non riceve la mail perché modificata, non attiva o per eventuali disguidi tecnici è sempre possibile  accedere alla piattaforma per confermare o meno il possesso dei requisiti seguendo questa procedura:

1) prendere appuntamento per l’accesso in piattaforma inviando un SMS con il tuo Codice Fiscale al numero 339.9940875

2) accedere alla piattaforma al seguente link: https://curaitalia.sportesalute.eu/accesso

3) per accedere alla piattaforma è necessario inserire: il proprio Codice Fiscale (tutto maiuscolo e tutto attaccato), la password scelta in fase di registrazione e il codice univoco ricevuto via SMS.

3.1) se ha dimenticato la password, clicchi qui:  https://curaitalia.sportesalute.eu/nuovaPassword

  • a) inserisca il suo codice fiscale scritto tutto maiuscolo e tutto attaccato;
  • b) controlli l’e-mail: troverà un messaggio inviato da parte di Cura Italia, contenente il link per chiedere una nuova password;

4) una volta ottenuto l’accesso alla piattaforma, segua le indicazioni in home page;

5) una volta confermato l’invio, la procedura si considererà conclusa e sarà rindirizzato alla pagina iniziale. 

 

Si consiglia di accedere alla piattaforma preferibilmente tramite personal computer.

 

Per eventuale supporto nell’accesso alla piattaforma è possibile contattare il numero 06.32722020, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00.

 

 

Aggiornamenti ed approfondimenti

Consulta qui le FAQ

 

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } });