Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è svolta sabato scorso presso la sede della FUNVIC Club UNESCO di Roma una conferenza stampa dedicata a combattere il fenomeno del bullismo che ha visto Marco Baruffaldi premiato per i suoi sforzi sulla delicata tematica.

 

Il giovane rapper come tutti i suoi coetanei, posta i suoi video sul web e uno di questi è diventato virale perché ha evidenziato il problema del maltrattamento tra i banchi di scuola. Dei bulli se la sono presa con lui, un ragazzo affetto dalla sindrome di down e nelle sue canzoni, Marco, ci racconta la sua vita, senza risparmiare nulla. Neanche il dolore per quei maltrattamenti. «Mi prendeva a sberle, mi pestava i piedi, mi insultava». Una storia terribile che solo la straordinaria caparbietà di Marco è riuscita a trasformarle in una testimonianza per le vittime del bullismo. «Non arrendetevi mai», ha cantato Marco che ha poi raccontato le sue iniziative uniche in Europa. Una di queste sarà il progetto umanitario di responsabilità sociale KOMBAT-TIAMO, realizzato da Creative Management Association e da FUNVIC Club UNESCO Europa WFUCA BFUCA, del quale Marco sarà primo illustre Testimonial.

 

Per questa occasione il brano musicale di Marco è stato tradotto in inglese e sarà presentato attraverso la FUNVIC EUROPA  in anteprima mondiale al board WFUCA. Un primo, grande, successo per Marco che sogna di diventare un cantante di fama internazionale e, facendolo, aiuta tanti suoi coetanei a sentirsi meno soli e impauriti dinnanzi alla violenza del bullismo.

 

Presente per la Federazione Italiana Badminton il Segretario Generale, Giovanni Esposito, insieme tra gli altri all’On. Consigliere Regionale Fabrizio Sghera e l’ex Calciatore della Nazionale Simone Perrotta.

 

Oltre alla FIBa Hanno aderito all'iniziativa: l’Associazione Nazionale Giudici di Pace, l’Associazione Genitori Vittime del Bullismo, l’AEPER, l’ANASPOL, l’AIDPES Accademia Diplomatica Mondiale per la Pace, la Federazione Italiana Sordi (FSSI), la Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo.

 

 

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey='AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE'; jQuery.urlShortener({ longUrl: "", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE"; jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://www.badmintonitalia.it/news/fiba/5932-la-fiba-insieme-a-marco-baruffaldi-per-dire-stop-al-bullismo.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } });